POPOLI DELLA MESOPOTAMIA
dal 3000 a circa 538 a. C. - ricongiunzione con la storia greca
 

Prima dei Sumeri - Intorno al 6000 a.C. la parte più meridionale della Mesopotamia (tra l'odierna Baghdad e il golfo Persico, a nord; dai monti Zagros all'Elam, a est, mentre a sud-ovest il deserto siro-arabo) non esisteva come terraferma, essendo costituita da paludi e acquitrini, con molti pesci e uccelli. Praticamente la zona sud-babilonese è nata grazie ai depositi alluvionali dei due principali fiumi, Tigri ed Eufrate. Il clima di questa zona è sempre stato molto caldo d'estate, piovoso in autunno e in primavera, asciutto per circa otto mesi. I due fiumi nascono dalle alture dell'Armenia e, nel tratto superiore del loro corso, scorrono lontani l'uno dall'altro, mentre si riuniscono al momento di sfociare nel golfo Persico.
La terra di Sumer (e di Accad) si formò nella parte meridionale, in una landa di arido fango, di acquitrini con canne e di paludi stagnanti per un'estensione di circa duecento miglia, dove i due fiumi divergono ancora. In una terra così sarebbe stato impossibile seminare qualunque cosa senza aver prima deviato o drenato le acque dei fiumi.
L'agricoltura fece la comparsa nei fertili altipiani del Vicino Oriente intorno al 5000 a.C. Lungo i fiumi Tigri ed Eufrate verso il 4000-3500 a.C. La presenza dei primissimi insediamenti umani (non dediti all'agricoltura) nella regione più meridionale della pianura alluvionale mesopotamica risalgono al 5300-4900.
 

Assiri, Babilonesi, Sumeri, Accadi  Sono i popoli  che hanno abitato la Mesopotamia, vasta pianura percorsa dal Tigri e dall’Eufrate.
La Mesopotamia è antica come l'Egitto e deve la propria fortuna economica ai fiumi che la percorrono, i quali durante le piene, ricoprivano il terreno di un limo molto fertile che rendeva prospera l’agricoltura. Fin da tempi remoti offriva facili vie di comunicazioni con l’Asia Centrale e il Mediterraneo, per cui fu un incrocio per i traffici tra Africa, Asia ed Europa.


Si possono individuare 2 regioni principali:

La Babilonia (chiamata Caldea dai Greci dal nome della tribù che diede inizio al secondo impero babilonese), la quale si estendeva a sud dal golfo Persico fino al punto di massimo restringimento del Tigri e dell’Eufrate. Città più importante della regione era Babilonia.
L'Assiria, che si estendeva a settentrione, sulla sinistra del Tigri, e che aveva come città più importanti Assur e Ninive.

Periodi Storici
1 - sumerico-accadico-sumerico (3000-1700 a.C. circa)
2 - Primo Impero Babilonese (1700-1100 a.C.circa.)
3 - Impero Assiro (1362-612 a..C.)
4 - Secondo Impero Babilonese (612-539 a.C.)